Progetto


Il tifo per una squadra o per un atleta non è sempre espressione di valori nobili e spesso, troppo spesso in Italia, diventa il pretesto per esprimere la parte più violenta delle persone e per offendere e denigrare l’avversario.

Questa la considerazione da cui nasce l’idea inziale di Emanuele Maccaferri, ex allenatore di squadre giovanili e fondatore di SDT – Scuola di Tifo, Associazione di Promozione Sociale.

Il progetto prende vita al termine della stagione sportiva 2012/13, con una prima fase ‘sperimentale’ di grande successo, vero trampolino di lancio per la realizzazione del progetto a pieno regime già dalla stagione sportiva 2013/14.

L’obiettivo, assolutamente sfidante ed ambizioso, è di far conoscere alle nuove generazioni il ‘lato bello’ dello sport, quello fatto di passione, entusiasmo, divertimento, rispetto per gli altri e tanto tifo ‘a favore’, fornendo una valida alternativa allo ‘stereotipo’ di tifo contraddistinto da violenza ed offese gratuite.

image
image